I testi contenuti in questo sito vanno considerati proprietà intellettuale dell'Autore. È vietata la riproduzione dei testi in qualsiasi forma se non espressamente autorizzata. Sono permesse citazioni o commenti, purché quanto riportato sia conforme all'originale e siano menzionate le fonti. © 

 

E adesso vediamo un pò cosa l'Infinito Potere Primordiale riesce a costruire con i suoi due mattoni  O e I.

 


L'Evoluzione di ∏
L'Evoluzione di ∏
Gli Stampi: Binario e Ebraico
Gli Stampi: Binario e Ebraico

 

 

 

Ho inserito queste icone primordiali per far vedere come dal dispiegamento del ∏ originino poi lo stampo binario e quello ebraico evidenziando le chiarissime analogie strutturali tra le tre simbologie.

 

Qualche delucidazione la daremo nella sezione successiva riservandoci di indagare in dedicata sezione sulle complesse interazioni delle iconografie dal punto di vista esoterico e antropologico.

 

Abbiamo visto che l'Uno consiste dei Tre elementi identificati come Conosciuto, Conoscitore, Processo Conoscitivo

che sono al tempo stesso separati e uniti.

 

E questo è il Primordiale Koan Zen partorito dalla Mente Universale.!!

 

L'elemento super dinamico è il "Processo Conoscitivo" che rivisto in chiave informatica potremmo definire come l'Interfaccia tra Conosciuto e Conoscitore.

 

In termini moderni e energetici:  

Il Processo Conoscitivo è il Bus di Dio con Dio.

 

-  Affermiamo categoricamente che:

 

   " Conosciuto, Conoscitore, Processo Conoscitivo "

     sono La Cosmogonia Primordiale.

 

Brahma, Vishnu, Shiva dell'Induismo (Trimurti), nonché

 

Padre, Figlio, Spirito Santo del Cristianesimo (Trinità), 

 

e qualunque altra Triade

 

sono solo elaborazioni susseguenti, confermando che tutto l'Olimpo cristiano non è altro che il rimaneggiamento del plurimillenario Pantheon Mitraico nonchè Vedico la cui tradizione orale risale alla Notte dei Tempi.

 

  • Infatti le analogie di personaggi mitologici con Gesù sono a dir poco strabilianti.

 

Dal film ZEITGEIST prendiamo qualche spunto per illuminare la buia e virale storia dell'inganno spalmato nei millenni.


Horus (3500÷4000 a.c.) è nato il 25 dicembre dalla vergine Isis-Meri.

 

La sua nascita fu accompagnata da una stella dell’est, che i re seguirono alla stessa stregua dei Re Magi.

All’età di 12 anni, era un prodigioso insegnante.

All’età di 30 anni, battezzato da Anup, inizia il suo ministero.

Con 12 discepoli al seguito che viaggiavano con lui dispensava miracoli come la guarigione dei malati e il camminare sulle acque.

A Horus, venivano attribuiti vari nomi simbolici, come “la Verità”, “la Luce”, “Il Figlio eletto di Dio”, “il Buon Pastore”, “l’Agnello di Dio” " Il Leone" e molti altri.

Dopo essere stato tradito da Typhon, Horus venne crocifisso, sepolto per 3 giorni, dopodiché risorse.

 

Precisiamo subito una cosa.

 

Tutta la Conoscenza Vedica inizia con AGNIM che al di là di tutte le valide speculazioni interpretative significa letteralmente " La Vibrazione del Fuoco o Nascita del Fuoco.

 

AGNIM letto in Latino entra in fase vibratoria con Agnello che però significa "Il Fuoco Di Dio".

 

Infatti nei rituali esoterici cristiani e in senso escatologico si recita sempre: Il Mondo sarà purificato con il Fuoco.

 

Per adesso può bastare.



Attis(1200 a.c.),  

 

divinità Frigia. Nato da una vergine il 25 dicembre. Crocifisso, sepolto in una tomba e dopo 3 giorni risorto.


Krishna(1200 a.c)  

 

dell’India, nato da una vergine, Devaki, il 25 dicembre, con il suo arrivo preannunciato da una stella-cometa dell'est, ha compiuto miracoli con 12 discepoli al seguito, fu crocifisso e dopo la sua morte risorse. L'unico suo punto debole era il tallone così come per il mitico Achille.

 

Dioniso

 

della Grecia, nato il 25 Dicembre da una vergine, era un insegnante viaggiatore che compiva miracoli, come trasformare l’acqua in vino. Era chiamato anche il “re dei re”, “l’unigenito di Dio”, “l’Alfa e l’Omega” e molti altri. Fu crocifisso, dopodiché è risorto

 


Mitra(1300 a.c),

 

della Persia, nato da una vergine il 25 dicembre, aveva 12 discepoli e compiva miracoli. Dopo la sua morte venne sepolto per 3 giorni, dopodiché è risorto. Veniva chiamato anche “la Verità”, “la Luce” e in molti altri modi. E’ interessante notare che il giorno sacro del culto di Mitra era la Domenica. La celebrazione della sua resurrezione cadeva lo stesso giorno della Pasqua Cristiana.!!


Per approfondire il Mitraismo:

 

http://www.satorws.com/mitraismo.htm

 

Ciò che conta è che ci sono dozzine di Salvatori, nati da una vergine, crocifissi, risorti, ecc ecc..uniformati ad una linea mitologica plurimillenaria radicata nell'humus primordiale.


I più noti:
- Krishna di Hindostan
- Buddha Sakia dell' India
- Salivahana delle Bermuda

- Dioniso della Grecia
- Zulis o Zhule,come pure Osiris e Orus dell'Egitto
- Odino della Scandinavia
- Zoroastro e Mithra della Persia

- Gesù di Nazareth (comunque realmente esistito)


C'è quanto basta per terremotare molti dogmi...!!!

 

E adesso dopo questa breve parentesi generata dall'immanente realtà della Triade Binaria (Koan Zen) possiamo addentrarci nel seme Bi-Ternario

 

[ All'interno della forma dell'Uno (vedi sezioni precedenti) ci sono Logicità Inespresse ].

 

                                          ~ ~ ~

Allora abbiamo i due mattoni 0 e 1 e le tre Emanazioni dell'Uno che abbiamo visto precedentemente.

 

Quindi 2 elementi da distribuire e rappresentare in una base combinatoria a 3 elementi.

 

In altre parole ed in chiave matematica scriviamo:

 

D' (n , k) = nk

 

che equivale a:

 

Disposizioni con ripetizione di n elementi a k a k,

con possibile ripetizione di ogni elemento fino a k volte.

 

In parole povere possiamo scrivere quanto segue:

 

01

00       01     10     11

000   001   010   011   100   101   110   111

 

che sono tutte le disposizioni possibili di (0,1) su base 1,       base 2, base 3.

 

0        0    0        0    0    0
1        0    1        0    0    1
          1    0        0    1    0
          1    1        0    1    1
                          1    0    0
                          1    0    1
                          1    1    0
                          1    1    1

 

 

Per adesso analizzeremo solamente le prime Tre colonne di cui sopra, cioè quelle che iniziano per  0  00  000. Quindi creiamo la sezione  0 00 000.

 

 

Ho ritenuto opportuno, prima di addentrarci nel calcolo combinatorio, mostrare la vera e primitiva forma di  π.

 

Il primo disegno, nato dalla PreMente Universale,  mostra il rapporto tra il diametro e la circonferenza spezzata di cui abbiamo già parlato.

 

Dal punto di contatto, si generano due semirette che hanno i punti "estremi" "pulsanti" "C" delle sezioni precedenti. Se spostiamo il diametro in senso verticale otteniamo A.!

 

E' per questo che la vocale A rappresenta la prima fonetizzazione di qualunque alfabeto conosciuto e non.

Ci torneremo su.

 

E' doveroso sottolineare che la terza figura è identica all'OTTAVA lettera ebraica "CHET" che è legata al "sentire" sia grossolano che sottile.

 

Inoltre, e cosa più importante, la terza raffigurazione è la specularizzazione dell'1 primordiale.

 

Rimarchiamo che per ogni simmetria, esiste ovviamente un piano immaginario di specularità.

 

Tutte le Forme di cui sopra emanano dal primitivo rapporto tra circonferenza e diametro.

 

Si noterà pure che l'EVOLUZIONE DEL π rispecchia una FORMA UMANA DIVISA IN SEZIONI sulle quali indagheremo, in questo o in altri siti, con dovizia di particolari.

 

ANTICIPIAMO che quella FORMA è il CORPO ESSENZIALE di DIO al cui POTERE si può ACCEDERE con modalità segrete di estrema semplicità.

 

Queste ENUCLEAZIONI non vanno MAI DIMENTICATE!

 

Il π si presta a molte altre specularità che stanno alla base del Divenire inteso come Suono.

 

Investigheremo su ciò incamminandoci sul sentiero Vedico e Ebraico, ma in apposite successive sezioni.

 

 

(?) Combinazione ha voluto che una lettera dell'alfabeto greco, molto usato in ambito scientifico, rispecchiasse proprio la Forma Primordiale.?

 

E poiché la Forma Primordiale genera le sequenze originarie 0 00 000, è su esse che ora indagheremo.